Ottobre 2019

iPhone 2020: chip 5 nanometri, modem Qualcomm X55

Manca praticamente un anno all’arrivo sul mercato dell’edizione 2020 degli iPhone di Apple, eppure le indiscrezioni già si susseguono a ritmo molto serrato. Oggi è il turno dei processori e dei modem che saranno impiegati per i nuovi device: secondo quanto reso noto da Nikkei Asian Review, il gruppo di Cupertino impiegherà un processore da 5 nanometri e un modem Qualcomm X55, per il supporto alle reti 5G.

YouTube: un virus potrebbe infettare il vostro smartphone

Un pericoloso virus potrebbe infettare il vostro dispositivo quando vi collegate a YouTube, dovete prestare attenzione ai banner.

In rete è recentemente comparsa una notizia che ha fatto preoccupare tantissimi consumatori, riguarda un probabile virus su YouTube, in grado di infettare tutti i dispositivi portatili, nonché rubare effettivamente i dati sensibili contenuti sugli stessi.

Morgan Stanley e il business di Apple TV+: “Entro 2025 avrà un valore di 9 miliardi di dollari”

In una nuova nota inviata agli investitori, l’analista Katy Huberty della Morgan Stanley ha espresso tutto il suo ottimismo per il lancio di Apple TV+, il servizio video streaming di Apple che sarà lanciato nei prossimi giorni.

Secondo Morgan Stanley, il business Servizi di Apple aumenterà del 20% nel corso del 2020, trainato proprio dagli abbonamenti di Apple TV+. Inoltre, entro il 2025, il servizio streaming di Apple potrebbe registrare un fatturato di 9 miliardi di dollari. Questo se solo 1 utente Apple su 10 attiverà un abbonamento ad Apple TV+:

Malware nascosti nelle note audio: cosa si rischia

Sono sempre più raffinate le tecniche usate dai cybercriminali per diffondere malware e virus nei file che utilizziamo tutti i giorni. L’ultima trovata, particolarmente pericolosa, è quella di nasconderli dentro dei normali file audio con estensione WAV.

Il ransomware che arriva via PEC

Sembra una fattura in scadenza, invece è un malware.

La Posta Elettronica Certificata (PEC), soluzione spesso adottata per gestire i rapporti con la pubblica amministrazione ma anche quando sia necessaria prova certa dell'avvenuta comunicazione, va diffondendosi sempre più e, di pari passo, sempre più attira l'attenzione di malintenzionati.

iPhone 12 Pro, il design potrebbe essere simile a iPhone 4

Il noto analista Apple, Guo Minghao, prevede che gli iPhone 2020 di Apple supporteranno la tecnologia di rete 5G. In realtà, è quasi un dato di fatto che gli iPhone 5G arriveranno il prossimo anno dopo che Apple e Qualcomm hanno risolto la loro disputa di vecchia data non molto tempo fa.

Dispositivi Apple in futuro sempre più vittime di attacchi hacker?

I dispositivi Apple saranno sempre più nei prossimi anni vittime di attacchi hacker: ne è convinto ‎Alex Heid, Chief Research and Development Officer presso la società di sicurezza ‎‎informatica SecurityScorecard‎‎, che ha illustrato la propria idea ai colleghi di Business Insider. Il motivo è semplice: ‎”Più persone usano i suoi prodotti, più ci saranno persone che cercheranno di attaccarli”.

Youtube, trovato video con Virus molto potente che svuota i conti correnti

Non tutti sanno che Youtube ad oggi non è solo una piattaforma attraverso la quale poter vedere tanti video, ascoltare musica, guardare film e tanto altro, ma rappresenta un rischio non indifferente. Questo rischio aumenterebbe per coloro che sono soliti accedere alla playlist video online. Ma di che pericolo si tratta? Sembra che proprio nell’ultimo periodo sia emerso un problema di sicurezza per gli utenti Windows che sono sottoposti a controlli da parte degli hacker.

iPhone 11: cresce la richiesta, Apple aumenta gli ordini

L’analista Dan Ives di Wedbush ha rilasciato oggi un nuovo report in cui si afferma che i partner della catena di fornitura di Apple stanno aumentando la produzione a causa della maggiore domanda di iPhone 11 e iPhone 11 Pro.

Torna l’email da hacker anonimo con richiesta di denaro: consigli oggi 2 ottobre

Proviamo ad analizzare meglio la nuova comunicazione ricevuta via email da alcuni utenti di recente

Pare essere nuovamente attuale la famosa email che tanti italiani stanno ricevendo da un fantomatico hacker anonimo oggi 2 ottobre. L’iter è lo stesso di sempre e i nostri lettori più attenti probabilmente ricordano che che ne parlammo più di un anno fa per la prima volta sulle nostre pagine. Proviamo dunque a capire come riconoscere questo messaggio, ma soprattutto a cosa farcene di un messaggio di posta elettronica dai contenuti tanto grossolani.

Assistenza Computer Rimini San MarinoACQUISTA SUBITO SUL NOSTRO SHOP ONLINE