iPhone troppo grandi per le donne. Arrivano le critiche delle Femministe ad Apple

Apple ha presentato i nuovi iPhone XS, XS Max e XR ma nel contempo ha anche portato in dismissione i vecchi iPhone X, 6S e soprattutto iPhone SE, il piccolo device che tanto era piaciuto soprattutto al pubblico femminile. Proprio loro sembrano non aver per nulla gradito questa scelta del colosso di Cupertino che ha privilegiato gli iPhone con schermo grande piuttosto che quelli con dimensioni minori. I 6,5 pollici per le mani delle donne sono troppi e questo potrebbe essere considerata anche una discriminazione nei loro confronti.

Ad agitare i pugni ci sarebbero le Femministe inglesi che dopo la presentazione dei nuovi iPhone e soprattutto dopo la scomparsa dell'iPhone SE hanno voluto dichiarare guerra ad Apple che sembra non accettare il fatto che le donne abbiano mani più piccole e dunque possano faticare e non poco ad "armeggiare" con un telefono della grandezza di un iPhone XS Max. La protesta viaggia sul fatto che le donne sono in possesso di una mano decisamente più piccola di quella degli uomini e questo dovrebbe garantire loro la possibilità di scegliere uno smartphone più piccolo.

Caroline Criado Perez spiega come "le donne comprano più iPhone rispetto agli uomoni che invece si indirizzano anche su Android. Mi disorienta il fatto che Apple non progetti i suoi telefoni pensando alle esigenze delle donne. Bisognerebbe arrabbiarsi perché le donne stanno pagando lo stesso denaro degli uomini per un prodotto che non funziona altrettanto bene per loro".

Dati alla mano si scopre come la nuova gamma di iPhone XS nelle due versione più premium posseggano una diagonale dello schermo pari a 5,8 pollici ossia 14,7 centimetri o addirittura 6,5 pollici ossia 16,5 centimetriiPhone SE invece era in possesso di uno schermo di soli 4 pollici e questo significava avere una diagonale di 10,2 centimetri. Differenze decisive che hanno prontamente attivato un coro di no contro Apple al grido di "We can't hold iPhone".

Tante le femministe attive che hanno voluto dire la loro, come la deputata laburista Jess Phillips, che ha sottolineato come la Mela dovrebbe pensare anche alle donne quando sviluppa i suoi iPhone e che in generale tutte le aziende debbano riconoscere che la loro idea di normalità deve tenere conto di tutti i loro clienti. In effetti la moda del momento sembra essere quella di "ampliare" sempre di più le dimensioni degli schermi e a farlo appunto non è solo Apple ma anche molti altri produttori che sembrano aver scelto proprio tale linea.

Assistenza Computer Rimini San MarinoACQUISTA SUBITO SUL NOSTRO SHOP ONLINE